Operazioni Guardia di Finanza su Altamura e Molfetta

Continua l’azione degli uomini della Guardia di Finanza sul territorio al fine di sopprimere il fenomeno dello spaccio di droga e questa volta finisce nel mirino dei militari un altamurano. Proprio oggi dalla Compagnia di Altamura arriva un arresto nell’ambito del contrasto alla diffusione di droga sul territorio ed è stato arrestato un 30enne che nascondeva droga alla periferia in un casolare di campagna.

Si tratta di eroina ed era da tempo sotto osservazione dei Finanzieri che già nelle scorse settimane si erano adoperati per altri arresti e sempre per lo stesso motivo nel pieno centro sempre ad Altamura .

L’uomo arrestato di 30 anni , dove non sono state rese note le generalità , ha già precedenti penali simili ed è stato colto in flagranza di reato mentre depositava la sostanza nel nascondiglio in periferia. In più aveva già preparato delle dosi pronte per essere vendute. Importante è stato anche l’apporto delle unità cinofile della Guardia di Finanza che hanno permesso di scovare il nascondiglio della droga.

L’uomo è stato arrestato e tradotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

////////////////////////////////////////////

Molfetta arrestato un cittadino albanese ….Una pistola semiautomatica Beretta con matricola abrasa, 8 cartucce calibro 7,65, un passamontagna e circa 2 grammi di marijuana. E’ questo l’interessante materiale rinvenuto e sequestrato dai Finanzieri della
Tenenza di Molfetta a seguito di una perquisizione di iniziativa presso l’abitazione di un cittadino albanese non in regola con il permesso di soggiorno. L’uomo, all’atto dell’accesso dei Finanzieri, era in procinto di uscire
dall’appartamento a piano terra sito nella città’ vecchia con un borsello a tracolla che conteneva proprio la pistola ed un passamontagna. Durante la perquisizione, l’uomo opponeva forte resistenza per guadagnarsi
la fuga ma veniva prontamente immobilizzato. Su disposizione del PM di turno presso la Procura della Repubblica di Trani, il soggetto è’ stato tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Trani.
Le indagini proseguono per accertare la destinazione e l’uso dell’arma, e soprattutto per documentare se la stessa sia stata utilizzata in fatti criminosi pregressi.