Capriati trasferito in rianimazione

E’ stato trasferito nella notte nel reparto di rianimazione del Policlinico Domenico Capriati, il pregiudicato di 49 anni nipote del boss Antonio Capriati, ferito ieri sera in un agguato compiuto al rione Japigia di Bari.
L’uomo era appena tornato a casa, in via Archiemde, quando, appena sceso dall’auto, è stato raggiunto da almeno tre colpi di pistola al capo e uno ad un braccio. La Yaris di Capriati è stata perforata dai proiettili sul lato guida.
Illesa la moglie, con la quale si trovava il 49enne. La polizia ha ascoltato nella notte parenti e persone vicine a Capriati per risalire al movente e agli autori dell’agguato.
Indaga la Squadra Mobile. (ANSA).