Sequestro di droga, armi e materiale esplosivo

L’attività di contrasto ai traffici illeciti, in particolare a quello di sostanze stupefacenti e alla detenzione illegale di materiale esplodente, armi e munizioni, condotta attraverso un capillare controllo economico del territorio da parte dei Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Bari continua senza battute d’arresto.

“Baschi Verdi”, infatti, al termine di una serie di accertamenti scaturiti proprio dall’esame dei dati e delle notizie acquisite grazie al continuo ed attento presidio del territorio di competenza, in Giovinazzo (BA) hanno eseguito perquisizioni presso le abitazioni di tre soggetti due dei quali gravati da numerosi precedenti penali anche per reati in materia di stupefacenti, contro il patrimonio e la persona.

Le operazioni di polizia, che si sono avvalse del prezioso ausilio delle unità cinofile antidroga, hanno consentito di scovare e sottoporre a sequestro gr. 52 di marijuana, gr. 246,03 di hashish, nr. 2 pistole a salve cal.8 in corso di modifica finalizzata ad aumentarne il grado di offensività, nr. 16 cartucce cal. 6.35, nr. 45 cartucce cal. 7.65, nr. 1 ordigno esplosivo rudimentale, nr. 1 telefono cellulare, nr. 1 bilancino di precisione, nr. 2 taglierini, e altro vario materiale per il confezionamento delle dosi di stupefacente.

Uno dei tre soggetti, di concerto con l’A.G. competente, è stato tratto in arresto per violazioni della normativa sulla produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti e per la fabbricazione e/o commercio abusivo di materiale esplodente, mentre per gli altri due è scattata una denuncia a piede libero per violazioni connesse alla detenzione abusiva di armi e munizioni.