Droga ad Altamura e operazione della Guardia di Finanza

Continua incessantemente il lavoro delle Fiamme gialle sul territorio murgiano e sopratutto ad Altamura dove ha visto di già due arresti nei giorni scorsi per droga. Da questi ultimi i Finanzieri hanno continuato con l’azione di contrasto intensificando le indagini risalendo a una vera partnership tra altamurani e persone di origini albanesi . L’operazione delle Fiamme Gialle , denominata “Sottovuoto” mira sopratutto a “tracciare” quelle che sono le diramazioni del traffico di droga e rispettivi collegamenti su tutto il territorio pugliese e non solo. L’operazione in questione è partita dopo l’arresto , due anni fa , di un giovane incensurato altamurano in zona Via Matera ad Altamura. Un successivo approfondimento e una dettagliata perquisizione da parte delle Fiamme Gialle , avevano svelato che si era alla presenza di qualcosa di più di un “semplice spacciatore” e dando vita ad accurate indagini. Nel mettere insieme tutte le informazioni si è preso atto di una vera e propria centrale dello spaccio ad Altamura. Con l’accusa di produzione , traffico e detenzione di sostanze stupefacenti fermato un 39enne e un 45enne altamurani di cui non sono stati resi noto i nomi , entrambi pregiudicati. Sequestrati oltre mezzo chilo di hashish, 64 grammi di cocaina, 244 grammi di marijuana. Sequestrati anche telefoni cellulari utilizzati dall’organizzazione per mettersi in contatto con gli acquirenti. La Guardia di Finanza di Altamura continua ad essere vigile sul fenomeno che investe la città di Federico e su questo sodalizio che coinvolge anche la comunità albanese presente.