Brindisi, Cassazione annulla interdizione presidente autorità portuale


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

La Corte di Cassazione ha annullato senza rinvio l’ordinanza del Tribunale del Riesame di Lecce con cui veniva disposta la misura interdittiva della sospensione (mai eseguita) dall’incarico per otto mesi per il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale, Ugo Patroni Griffi, e per un funzionario della sede di Brindisi, Francesco Di Leverano. Per le accuse concorso in falso ideologico e frode in pubblica fornitura il pm del Tribunale di Brindisi, Raffaele Casto, aveva chiesto per entrambi la misura cautelare degli arresti domiciliari o in subordine della sospensione per un anno, ma il gip aveva rigettato la misura. Il Riesame invece aveva ribaltato in appello la decisione disponendo la misura interdittiva, che comunque non era esecutiva fino al pronunciamento della Cassazione.