A Taranto, arriva la prima scuola di Volo Suborbitale


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

L’iniziativa, curata dal Politecnico di Bari, in collaborazione con l’Università del Salento, del Distretto Tecnologico Spaziale e della Camera di Commercio di Taranto trova, logisticamente, ampia giustificazione per diversi e strategici fattori geografici, tra cui: la vicinanza dell’aeroporto di Grottaglie, candidato ad ospitare il primo aeroporto italiano ed europeo per voli suborbitali, la sede a Taranto del corso di laurea in Ingegneria dei Sistemi Logistici Aerospaziali del Poliba, la presenza nell’intera area jonica-salentina di enti di ricerca e imprese di grande prestigio internazionale dedicate al settore aereospaziale.

La Scuola internazionale di Volo Suborbitale si rivolge principalmente a studenti di dottorato o di master del settore ingegneristico, al personale di aziende ed enti di ricerca e dell’aeronautica militare. Essa mira a favorire lo sviluppo dell’economia spaziale fornendo una panoramica degli aspetti scientifici, commerciali, operativi e normativi del volo suborbitale attraverso seminari di esperti di istituti accademici, di ricerca e industriali.