Due morti tra i migranti nel ghetto di Foggia


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

Due uomini sono morti per il monossido di carbonio proveniente da una stufa, non lontano dal ghetto di Borgo Mezzanone, agglomerato abusivo dove vivono un migliaio di migranti che è sorto accanto al Cara, il Centro richiedenti asilo politico. Le due vittime – a quanto si apprende – vivevano in un rudere in campagna, poco distante dalla baraccopoli.
    Sull’episodio indagano i Carabinieri di Foggia, giunti sul posto. In giornata saranno prelevate le impronte digitali per cercare di risalire all’identità dei due uomini. (ANSA).