Denunciato ad Altamura un 75enne per attività venatoria non consentita


Notizia Audio voce Mimmo Moramarco  Vietata la riproduzione podcast news

I Carabinieri Forestali hanno denunciato un uomo di 78 anni residente ad Altamura (Bari) colto in flagranza durante la caccia con mezzi non consentiti. I Carabinieri del Parco di Altamura hanno prima individuato, durante alcuni sopralluoghi, un richiamo acustico elettromagnetico in funzione, che riproduceva e diffondeva il verso dei tordi, occultato su un albero. Poi hanno accertato che il richiamo veniva usato da un cacciatore per richiamare più selvaggina da abbattere, configurando uno specifico illecito di natura penale. I militari hanno quindi identificato il 78enne, hanno posto sotto sequestro l’arma che usava, le sue munizioni e il richiamo elettromagnetico illecitamente utilizzato.

Inoltre, i Carabinieri del Parco di Ruvo di Puglia hanno trovato e rimosso in località Pedale, nelle campagne di Corato, una gabbia di ferro di due metri per due, usata per la caccia di frodo di animali come i cinghiali. Era mimetizzata tra la vegetazione boschiva.