Scuola: genitori Puglia, ‘Regione chiarisca Piano sicurezza’

Il “Comitato per il diritto alla salute e all’istruzione” e il movimento “Priorità alla scuola Puglia” chiedono alla Regione “la documentazione che attesti la reale operatività di tutti i Piani d’azione per la messa in sicurezza della scuola”. In una nota consegnata ieri da una delegazione composta da un docente, due genitori e l’avvocato dei due comitati promotori della manifestazione “La scuola si-cura. Non si chiude”, organizzata sotto la sede della Presidenza a Bari, chiedono chiarimenti su “potenziamento del trasporto pubblico, tracciamenti e screening, ampliamento degli spazi scolastici, prevenzione e controllo sanitario nelle scuole e incentivi per la mobilità alternativa”. Nell’ambito della manifestazione, la delegazione è stata ricevuta dal capo di gabinetto della Presidenza regionale, chiedendo un altro incontro urgente con gli assessori alla Formazione e alla Sanità.
    Nella nota consegnata ieri, i due comitati evidenziano che, dopo la decisione del Tar che ha sospeso l’ultima ordinanza regionale sulla scuola, “Michele Emiliano invece di intervenire con politiche strutturali per porre la scuola in piena sicurezza continua a creare caos, a frammentarla con un’altra ordinanza irricevibile”, con “l’obiettivo di nascondere un lampante fallimento, quello di un sistema sanitario al collasso dopo anni di tagli e austerità che ha portato alla chiusura dei presidi ospedalieri, allo smantellamento della medicina territoriale, all’assenza di investimenti nella prevenzione”. (ANSA).