Reddito cittadinanza: dieci furbetti scoperti nel Potentino

Dieci persone sono state denunciate dai Carabinieri, in provincia di Potenza, con l’accusa di aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza, per un ammontare complessivo pari a circa 130 mila euro.
Le persone denunciate vivono a Melfi, Satriano di Lucania, Venosa e Lauria.

I Carabinieri, attraverso verifiche incrociate, hanno denunciato alcune donne di origini nigeriane, romene, albanesi, pakistane, oltre ad alcuni uomini italiani. C’è chi ha presentato false attestazioni sul periodo di permanenza in Italia; oppure ha omesso di dichiarare che era sottoposto a una misura cautelare; oppure ancora che non poteva più percepire il reddito di cittadinanza dopo che una sentenza irrevocabile lo aveva interdetto in perpetuo dai pubblici uffici.

Lascia un commento