Partita “SouthUp!”, la call for startup di Eni

Eni ha avviato oggi in Basilicata “SouthUp!”, che è “la prima call for startup a tema agritech-agroenergia”: lo ha annunciato la stessa compagnia, spiegando che l’obiettivo è quello di “individuare soluzioni tecnologiche innovative volte ad aumentare l’efficienza dei processi e la resilienza delle pratiche agricole in ottica di sostenibilità sociale e ambientale in Basilicata”.

Nell’iniziativa sono coinvolte anche Alsia, Fondazione Politecnico di Milano, Joule, la Scuola di Eni per l’impresa, e PoliHub. Startup già costituite “in forma di società di capitali, spinoff o team di progetto disposti a costituirsi in società”, con sede legale o operative nel Mezzogiorno possono partecipare al programma: “in palio per i team selezionati – è scritto in una nota – un programma di mentorchip e accelerazione, con il diretto coinvolgimento delle aziende agricole lucane e un premio di 30 mila euro per i tre progetti vincitori”.

Lascia un commento