Mascherine anti Covid non conformi, sequestro nel Barese

La Guardia di finanza ha sequestrato a Monopoli (Bari) 670 mascherine Ffp2 non conformi che venivano vendute in un negozio in cui sono stati scoperti due lavoratori stranieri clandestini, impiegati senza un regolare contratto.
    I dispositivi di protezione individuale sequestrati riportavano un falso marchio CE senza avere mai ottenuto una certificazione di conformità da parte degli organismi competenti.

Tra i prodotti sequestrati anche termometri e saturimetri sprovvisti delle indicazioni minime in lingua italiana previste dal codice del consumo.
    I lavoratori, due cinesi risultati clandestini, sono stati denunciati. Per il datore di lavoro e titolare dell’esercizio commerciale è scattata, oltre alla denuncia per il reato di frode in commercio, anche quella per aver favorito la permanenza in Italia dei due clandestini ed averli impiegati come lavoratori in nero

Mimmo Moramarco

Lascia un commento