Covid: in provincia di Matera vaccinazioni anche per migranti

I migranti nella provincia di Matera, ospiti nei centri di accoglienza e i lavoratori stranieri di aziende agricole, anche se non in possesso del permesso di soggiorno, potranno vaccinarsi contro il virus covid 19. E’ quanto prevede il piano di vaccinazioni approvato oggi a Matera, in Prefettura, nel corso di un incontro presieduto dal prefetto, Rinaldo Argentieri con referenti dell’Azienda sanitaria locale, delle associazioni di volontariato Caritas, Arci, «Migranti tutti» e dei sindacati di Cgil, Cisl e Uil.
«Il programma – riporta una nota della Prefettura -prenderà le mosse proprio dai centri di accoglienza per richiedenti asilo gestiti sotto la responsabilità della Prefettura, per estendersi a tutte le altre strutture, che fanno capo ai Comuni (ex Sprar) ovvero direttamente agli enti del Terzo settore. Non verrà trascurata l’ampia fascia dei lavoratori stranieri delle aziende agricole, i quali, ancorché privi di permesso di soggiorno, saranno sensibilizzati dagli operatori degli sportelli sociali attivi in provincia, che a loro volta – precisa la nota – si attiveranno, in stretto collegamento con l’Asm, nelle attività di trasferimento dei migranti verso le sedi vaccinali, eventualmente anche itineranti sul territorio provinciale

Voce Mimmo Moramarco

Lascia un commento