A Trani, gli accessi al mare interdetti per indagine Procura

La Procura di Trani sta indagando sulla titolarità urbanistica, paesaggistica e demaniale degli accessi al mare, sia sulla statale 16, sia di quelli privati realizzati dalle singole proprietà.  Il fine è quello di verificare e accertare eventuali abusi edilizi o appropriazioni arbitrarie di demanio marittimo.

L’inchiesta e’ stata avviata dopo le segnalazioni di alcuni cittadini che hanno denunciato la mancata possibilità di accedere al mare in alcuni tratti di costa. Il riferimento è alla realizzazione molto spesso arbitraria, da parte di privati, di cancelli e muri di recinzione.

Nel corso dei controlli, delegati alla Guardia Costiera di Trani, è stato anche effettuato un sopralluogo sul litorale, con una motovedetta con a bordo il procuratore Renato Nitti.

Voce Mimmo Moramarco

Lascia un commento