Stellantis, prime disdette nella logistica: 85 esuberi

Voce Mimmo Moramarco

La prima disdetta dei contratti fra Stellantis e le aziende della logistica ha avuto un risultato preciso: 85 lavoratori in esubero. Il prossimo 6 agosto cesserà infatti il rapporto che lega il colosso dell’auto a Multilog, uno dei tre grandi attori del comparto a San Nicola di Melfi e committente di International Trading Service. Gli addetti di quest’ultima azienda saranno così senza impiego.  Bisogna scongiurare il rischio di licenziamento, è l’impegno dei rappresentanti dei lavoratori.

La priorità sono gli ammortizzatori sociali. Per questo è stato chiesto immediatamente un incontro alla Regione. Secondo fonti sindacali le commesse di Multilog potrebbero non essere del tutto portate dentro Stellantis, ma passare in parte agli altri operatori della logistica. I sindacati potranno così valutare la possibilità di ricollocare qui gli 85 esuberi. e questa potrebbe essere una possibile soluzione

La notizia arriva dopo i due incontri di ieri tra il presidente della Regione Bardi, prima con la multinazionale, poi con i lavoratori, sulle sorti della logistica. Passi concreti sono attesi dal tavolo tecnico permanente sull’auto convocato per venerdì in Regione. In quell’occasione ci sarà un presidio dei lavoratori di tutto il comprensorio di San Nicola davanti al palazzo istituzionale.Si discuterà chiaramente di ammortizzatori sociali. Ma le richieste dei sindacati sono rivolte in più direzioni: da una discussione diretta con Stellantis fino a un tavolo ministeriale nazionale.
Intanto lo sciopero avviato due giorni fa nel comparto logistico proseguirà fino alle 22 di sabato. 

Lascia un commento