Xylella: il batterio avanza verso il nord della Puglia

Voce Mimmo Moramarco

Altri 11 ulivi affetti da Xylella vengono segnalati dal contatore del cruscotto del sito istituzionale Emergenza Xylella: il totale stagionale sale quindi a 135.

Preoccupano le tre piante infette che si aggiungono alle nove del focolaio scoperto pochi giorni fa in zona indenne, tra Polignano e Conversano. Una di queste – informa Infoxylella – segna il nuovo estremo nord dell’epidemia, ad un passo dal 41esimo parallelo.
    Sette ulivi vanno invece ad ampliare ulteriormente il focolaio fasanese di Lamalunga. “Uno dei sette campioni – spiega Infoxylella – ha superato il confine e si posiziona in zona cuscinetto. Una delle conseguenze pratiche di questo sconfinamento è che non ci si limiterà più al semplice abbattimento delle piante infette ma, nel caso della pianta ricadente in agro di Monopoli, dovranno essere abbattute anche le piante delle specie sensibili presenti nel raggio di 50 metri”. Infine l’ultimo degli undici positivi è stato ritrovato in zona di contenimento, in agro di Martina Franca ma ad un paio di chilometri ad est del centro abitato di Alberobello, sempre più interessato dalla presenza del batterio. Per Coldiretti Puglia, “serve tempestività negli interventi per estinguere immediatamente i focolai attivi”.

Lascia un commento