Rubata bandiera Lgbt a Ostuni

Voce Mimmo Moramarco

Hanno sradicato la bandiera arcobaleno simbolo della comunità Lgbt posizionata all’ingresso di una galleria d’arte contemporanea ad Ostuni, per poi rubarla, rompendo con violenza l’asta che la sorreggeva. E’ stato Rocco Ungaro, titolare della galleria, a denunciare alla Polizia di aver subito un “attacco omofobo”. L’attività di Ungaro ‘RU’ – secondo quanto raccontato dall’uomo alle forze dell’ordine – sarebbe stata presa di mira da quattro turisti stranieri, con il danneggiamento ed il furto del simbolo Lgbt posizionato ad oltre due metri di altezza dal marciapiede davanti all’ingresso. “Non è stato un vandalismo fine a se stesso, ma un attacco – ha detto – ben mirato alla bandiera ed a quello che rappresenta. Si sono accaniti per portala via”. “Mi sono sentito – aggiunge – in dovere di denunciare anche come senso civico”. “Questi episodi non fermeranno il mio impegno e l’attività. Anche come risposta simbolica -conclude – ho già ordinato, non una ma due bandiere”. Intanto sul caso indagano gli agenti del commissariato di Ostuni per verificare la matrice del gesto.

Lascia un commento