Altamura : sviluppi sull’omicidio Cammisa del 2014

Si è arrivati ad una vera svolta nell’ambito delle indagini sull’agguato avvenuto ad Altamura il 16 giugno del 2014 e dove perse la vita Francesco Cammisa. Gli inquirenti sono arrivati all’arresto di Francesco Donato Rinaldi, 59 anni, e Stefano Annoscia, 28enne, entrambi pregiudicati di Altamura. Donato Rinaldi, capo dell’omonimo clan attivo nell’area murgiana, è considerato il mandante del delitto; Annoscia, invece, l’esecutore materiale. Francesco Cammisa fu ucciso in casa, freddato con due colpi di pistola, mentre era sdraiato sul letto in compagnia della figlia di 5 anni, testimone involontaria dell’omicidio, insieme alla madre, che aveva aperto la porta al killer. L’omicidio maturò nell’ambito dello spaccio di droga. Ai due arrestati vengono contestati i reati di omicidio, detenzione e porto abusivo di pistola, con l’aggravante mafiosa per le modalita’ efferate con cui fu ucciso Cammisa.

Lascia un commento