Guardia di Finanza su Matera e Bari

L’attività in sintesi:
– abusivismo commerciale: eseguiti 67 interventi, di cui 44 con rilievi;
– controlli sulla regolare emissione di ricevute e scontrini fiscali: 362 interventi, di cui 176
con rilievi;
– affitti in nero, B&B e case vacanze: 15 gli interventi avviati;
– contraffazione, pirateria, tutela made in Italy e sicurezza prodotti: circa 8.000 articoli
contraffatti o non sicuri tolti dal mercato;
– giochi e scommesse: sono stati eseguiti 18 interventi, di cui 16 irregolari. sono stati
scoperti e sequestrate 33 “apparati” utilizzati come punti clandestini di raccolta.
– controlli sulle movimentazioni finanziarie: 6 persone identificate nel corso di accertamenti
sui flussi di danaro canalizzati tramite “money transfer”;
– traffici illeciti – contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti: 50 gli interventi eseguiti
con rilevamento di illeciti,
nonché controlli in materia di lavoro nero e ai distributori stradali.

Sì è chiuso il piano straordinario dei controlli estivi avviato dalla Guardia di Finanza a metà giugno al fine di contrastare tutti gli illeciti economico-finanziari che, oltre a danneggiare le casse dello Stato e gli imprenditori onesti, mettono a repentaglio la salute e la sicurezza dei cittadini. Abusivismo commerciale, evasione fiscale delle case vacanze, truffe del carburante, “caporalato”, contraffazione, traffici di droga e di valuta sono solo alcuni dei
fenomeni riscontrati dalle Fiamme Gialle nel capoluogo di provincia e nelle località di villeggiatura della costa ionica. 519 gli interventi complessivamente eseguiti dai finanzieri del Comando provinciale Matera.
Sono stati individuati 44 venditori abusivi: si tratta di persone che non hanno mai richiesto la licenza e i permessi previsti dalla normativa commerciale e di pubblica sicurezza ovvero di esercenti che, seppur in regola con le autorizzazioni, non hanno mai comunicato al fisco l’avvio delle attività o non hanno mai installato gli apparecchi per l’emissione dello scontrino fiscale.
Parallelamente, sono stati incrementati i controlli sulla regolare emissione di ricevute e scontrini fiscali, soprattutto in occasione delle giornate di maggiore presenza turistica. 176 sono stati i casi di mancata emissione del documento fiscale (circa il 49% del totale dei controlli eseguiti).

Anche quest’estate sotto la lente d’ingrandimento delle Fiamme Gialle sono finiti i proprietari di seconde e terze case per gli affitti nelle località di vacanza, i bed and breakfst e le case vacanza. In detto ambito sono stati avviati 15 controlli, tutt’ora in corso d’approfondimento. E’ stato rinforzato il dispositivo teso al contrasto dei traffici illeciti in genere, del lavoro nero e del “caporalato”. A tal fine, il Comando Provinciale Matera ha impiegato oltre 400 pattuglie che hanno monitorato, trasversalmente e a 360°, il territorio della provincia materana. Tra queste, hanno operato, in particolare, le componenti specialistiche del Corpo: i c.d. “baschi verdi” e le unità cinofile antidroga.
Complessivamente, sono stati sequestrati 919 grammi di sostanza stupefacenti con conseguente segnalazione di 29 persone alle Autorità prefettizie per possesso e altre 20 denunziate per spaccio, di cui una tratta in arresto.
Circa 8.000 articoli contraffatti o non sicuri tolti dal mercato. Sequestrati 33 apparati utilizzati per la raccolta clandestina di scommesse, 36 persone verbalizzate di cui 2 denunciate a piede libero.

////////////////////////////////////////////////////////////

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 77 del 28 settembre 2018 – 4^ Serie Speciale – è stata pubblicata la procedura di selezione per il reclutamento di 3 allievi finanzieri del contingente ordinario della Guardia di Finanza, riservata al coniuge e ai figli superstiti, nonché ai fratelli o alle sorelle del personale delle Forze di Polizia, deceduto o reso permanentemente invalido al servizio, con invalidità non inferiore all’80% della capacità
lavorativa. Possono partecipare i cittadini italiani che, alla scadenza del termine per la presentazione
della domanda, abbiano compiuto il 18° anno di età, non abbiano superato il giorno di compimento del 26° anno di età e siano in possesso del diploma di istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario. La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere compilata esclusivamente mediante la procedura telematica disponibile sul portale attivo all’indirizzo “concorsi.gdf.gov.it”, seguendo le istruzioni del sistema automatizzato. I concorrenti, in possesso di un account di posta elettronica certificata (P.E.C.), dopo aver effettuato la registrazione al portale, potranno accedere, tramite la propria area riservata, al format di compilazione della domanda di partecipazione. Sul predetto sito internet è possibile acquisire ulteriori e più complete informazioni di dettaglio sul concorso e prendere visione del bando.