Nuovo agguato a Bari, grave un 36enne

Un uomo di 36 anni è stato ferito gravemente con colpi di arma da fuoco sparati poco fa da persone non ancora identificate in un agguato avvenuto tra via Puglia e via Taranto nei pressi della scuola elementare Chiaia, nel quartiere San Paolo, a Bari. L’uomo è stato ferito all’addome e ad un braccio. E’ ricoverato in gravi condizioni nell’ospedale ‘San Paolo’. Indagini sono in corso da parte della squadra mobile di Bari. È questo il terzo agguato avvenuto nell’ultima settimana a Bari. Ieri in un conflitto a fuoco al rione Carbonara un 24enne, Walter Rafaschieri, è morto e il fratello 33enne, Alessandro, è rimasto ferito gravemente, entrambi residenti nel quartiere Madonnella di Bari dove qualche giorno fa è stato ferito un 28enne. I due fatti di sangue di ieri e del 18 settembre sarebbero collegati. Il ferimento di oggi al quartiere San Paolo, invece, non sembrerebbe collegato ai due episodi.   Ci sarebbe un litigio familiare alla base del ferimento di questa mattina al quartiere San Paolo di Bari. Il 36enne colpito da due proiettili all’addome e al braccio e attualmente in gravi condizioni all’ospedale San Paolo, sarebbe stato raggiunto dai due colpi in via Brindisi, non lontano da una scuola. La dinamica non è ancora chiara. La vittima e suo cognato avrebbe litigato, forse in casa di uno dei due, per poi proseguire il litigio fino in strada. A sparare sarebbe stato proprio il familiare. Sulla vicenda indaga la Squadra Mobile e l’inchiesta, che non sarebbe legata a fatti di criminalità organizzata, viene coordinata dalla procura ordinaria. Gli investigatori stanno interrogato in queste ore altri familiari e testimoni del litigio per ricostruire fatti e responsabilità. (Ansa)